29 set 2014

Soghi, saba e savor


Complice un free di Argante, che non potevo che crocettare,visto il luogo in cui abito (Sorbara), mi è venuta voglia di riscoprire le ricette della tradizione....vecchi sapori che  nella memoria diventavano dolci ricordi.
I "soghi" della nonna che cuoceva apposta per me e mi raccomandava di conservarli al riparo della luce e polvere  per almeno un mese....e alla stagione delle castagne erano pronti per essere assaggiati...dopo di lei non ho più sentito la dolcezza di questi ricordi e così....
una capatina alla cantina vinicola vicino a casa e ritorno con una manciata di litri di mosto di lambrusco come vuole la ricetta originale....un pò di farina , poco zucchero e un  pò di pazienza inebriandomi del profumo che usciva dalla pentola  mentre rimescolavo....
e finalmente ecco i "soghi" dall'aspetto perfetto..... e ora....seguo le vecchie indicazioni della nonna a riposo  fino a San Martino...e nel frattempo? La voglia di provare a fare il "savor"....
Al prossimo giro in cantina....

 e al negozio di stoffe per completare queste crocette...con una confezione ad ok....
Buona settimana a tutte....

PS.:per chi si chiede cosa sono i soghi (come si pronuncia in dialetto) sono un dolce povero tipico della vecchia tradizione  contadina del modenese,bolognese e reggiano a base di  mosto di lambrusco non fermentato, farina, e zucchero, e si cuoce semplicemente come una crema da tavolo; si realizza esclusivamente durante il periodo della vendemmia .

38 commenti:

  1. ...mai provato questi soghi.... ma il tuo ha proprio un bell'aspetto!
    Bellissimi anche i tuoi ricami... chissà come li assemblerai... aspetto di vedere^^
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  2. Bellissimi ricami e non so cosa siano i soghi ma immagino qualcosa di buonissimo un abbraccio

    RispondiElimina
  3. bellissimi questi ricami!!
    ullapeppa, mia nonna li faceva buonissimi, da leccarsi i baffi!!
    io non mi ci metto. Da vedere hanno una bella faccia... gnam gnam

    RispondiElimina
  4. Bella questa ticetta e saranno anche buoni! E le crocette che hai ricamato assolutamente in tema! Bravissima. Un abbraccio Fanny

    RispondiElimina
  5. Meraviglioso questo post....caldo come i colori dell autunno! Evelin

    RispondiElimina
  6. Bello questo post! Il profumo dei ricordi è sempre il più dolce...
    Vanessa I Tra zucchero e vaniglia...

    RispondiElimina
  7. Tale cuciture delicato!
    Li amo tutti - molto ben fatto!

    RispondiElimina
  8. Quanti ricordi Gloria. Bellissimi i ricami. Buona settimana. Ni

    RispondiElimina
  9. Qua ad Ancona si chiamano sciiughetti, e sono buonissimi!!!! Complementi per la crocettata!!!!

    RispondiElimina
  10. Certi sapori anche per me sono solo dolci ricordi, i ricami sono deliziosi, chissà cosa ne farai...

    RispondiElimina
  11. Bellissimi ricami e una ricetta dai sapori dimenticati, complimenti sempre, a presto, Imma...

    RispondiElimina
  12. Bellisimi ricami che hanno il sapore dell'autunno ... e che golosità questi dolci dal sapore antico e di casa ....tipico delle nostre zone anche vinicole ... si perchè ce ne sono di prelibatezze .... a presto
    giusi

    RispondiElimina
  13. Dolcissimo questo post dal sapore autunnale ... i colori scaldano il cuore,i ricordi parlano di dolci rapporti e di serenità...
    A presto!
    Rita

    RispondiElimina
  14. Cara Glo, grazie per averci deliziato dei tuoi bellissimi ricami, e dei soghi...io da montanara li ho mangiati una sola volta, di fatto non so come sono, e non so nemmeno riconoscere quando sono BUONI, non ne ho nessun ricordo. Vedro' di rimediare! Un abbraccio. Sonia

    RispondiElimina
  15. le ricette della tradizione sono incredibili....
    adorabili i ricami!
    Clelia

    RispondiElimina
  16. Già i ricami sono appetitosi...se poi aggiungi dolcetti tipici...<3

    RispondiElimina
  17. Già i ricami sono appetitosi...se poi aggiungi dolcetti tipici...<3

    RispondiElimina
  18. wow Gloria io sono una fan del vostro lambrusco, se poi mi fai vedere questi "soghi"....
    un bacione
    patri

    RispondiElimina
  19. Mai sentito prima parlare di soghi, ma l'aspetto é invitante. E come sempre i tuoi ricami superbelli.

    RispondiElimina
  20. Complimenti per il blog molto interessante

    RispondiElimina
  21. Ciaooo è bello tramandare e mantenere le tradizioni e grazie per averci raccontato di questo dolce tipico delle vendemmie!!

    RispondiElimina
  22. Posso garantire che i tuoi sughi ( per noi con la u) sono squisiti sto che li abbiamo divorati in un'attimo ed i ricami a tema sono stupendi!!!

    RispondiElimina
  23. Mmmmmhhhhh i sughi! Mancano molto anche a me, però da noi li faceva mio suocero!
    Davvero in tema il ricamo!
    speriamo di vederci presto!
    sabrina

    RispondiElimina
  24. che bello qui...si respira il profumo della vendemmia....bellissimo!
    ti abbraccio simona:)

    RispondiElimina
  25. Non ho mai assaggiato questi soghi... l'aspetto è invitante!
    Bellissimi i tuoi ricamini, adesso aspettiamo di vederli assemblati!
    Un bacione
    Laura

    RispondiElimina
  26. bello bello e colori perfetti !!
    un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  27. Grazie Gloria della visita, penso che la bambola sia diventata più bella solo perchè così voleva essere , com' era dentro .
    Annalisa

    RispondiElimina
  28. Ciao Gloria, questo post ricco di dolci ricordi si sposa perfettamente con la stagione dell'autunno...

    RispondiElimina
  29. Non li ho mai sentiti e mai assaggiati, mi incuriosiscono molto :)
    Bellissimi i ricami e i colori scelti! baci :)

    RispondiElimina
  30. MMMmmm...che delizia, sento il profumo via pc :P
    Questo post m'ha riportato alla mente tanti vecchi ricordi, mi sono emozionata, grazie cara!

    Baci
    Sandy

    RispondiElimina
  31. Anche da noi c'è questa usanza, anche se non so come viene chiamata. Il mosto viene comunque cotto con addensante, solo che ci mettiamo in mezzo la pasta fatta in casa, compresi i ravioli.
    I ricami sono bellissimi e molto romantici, perchè richiamano la stagione...Un bacio!

    RispondiElimina
  32. Si respira l'autunno in questo bellissimo post. Complimenti per tutto
    Emi

    RispondiElimina
  33. Ciao Gloria,questo tuo post autunnale è dolce e nostalgico,ha rievocato in me tanti ricordi...di vendemmie,dell'odore del mosto,ma soprattutto di persone care che non ci sono più.
    Bellissimi i ricamini!
    Baci
    Letizia

    RispondiElimina
  34. Non conosco questi dolci ma saranno speciali, ricchi di ricordi e tradizioni! In tema anche i bellissimi ricami, complimenti!

    RispondiElimina
  35. L'autunno con i suoi colori è davvero bello .. che bei ricami e sempre in movimento Gloria è ? ..
    è bello leggere i tuoi post buona settimana

    RispondiElimina

grazie per essere venuti a trovarmi.gloria